LA SPORTIVA HELIOS III

Pensiamo che l’heritage di un brand di scarpe da montagna sia direttamente legato ai sentieri che ci sono fuori dalla porta dell’azienda: La Sportiva è di Ziano di Fiemme, nel cuore delle Dolomiti, e non è un caso se le sue scarpe da corsa hanno in comune aggressività e durabilità, che le rendono perfette per i terreni poco corribili e usuranti delle Dolomiti. Ma al contrario delle sue sorelle, Helios tradisce queste caratteristiche in nome della corribilità: una scarpa perfetta per le quote più basse e per i terreni più morbidi.

 

Insomma, le Helios, nella loro ultima versione alleggerita e migliorata, hanno tutto il potenziale per conquistare anche i corridori che con “LaSpo” non hanno mai avuto un buon feeling. In generale le Helios sono una scarpa da corsa senza fronzoli: comode e reattive, e anche molto divertenti.

 

SUOLA

Per la suola le Helios III adottano la mescola Frixion Blue, che ne dovrebbe aumentare la durabilità, perdendo qualcosa in tenuta – al contrario della versione SR che adotta la mescola Frixion White (molto più morbida e grippante). In realtà la suola tiene molto bene su qualsiasi terreno nonostante la superficie ridotta, ma resta comunque piuttosto delicata, soprattutto a causa del ridotto spessore della tassellatura e del disegno della suola stessa, che per questioni di peso e morbidezza non è intera. Ciò la rende una scarpa più adatta a terreni poco sassosi e corribili, a strade bianche, e anche all’asfalto.

 

TOMAIA

Il vero cambiamento rispetto alle versioni precedenti sta nella tomaia, i cui materiali sono stati completamente rinnovati. La struttura interna delle Helios III si ispira alla calzata fasciante “a calzino” delle Kaptiva, pur dando sul piede un effetto molto diverso e meno estremo. Per chi ama i nomi dei tessuti, il calzino interno e la parte superiore della tomaia sono in mesh, mentre il resto della scarpa è composto da una retina monobava nei punti più leggeri e traspiranti, rinforzata con un tessuto rip-stop che ne riduce il peso dando comunque struttura alla tomaia, a cui sono aggiunti rinforzi in TPU (poliuretano termoplastico), ad esempio in corrispondenza delle dita. A quelli a cui invece basta il feedback di qualcuno che le ha provate, possiamo dire che la tomaia, pur essendo fasciante e leggera è comunque comoda, e i volumi interni non danno alcuna sensazione strana sul piede: né di compressione né di spazi vuoti.

Il collarino e il tallone sono probabilmente le prime cose che si notano delle Helios III, dove La Sportiva è riuscita ad ottenere il miglior compromesso tra leggerezza e struttura.

 

LaSportiva Helios III tomaia

 

TRASPIRABILITÀ

La struttura della tomaia rende le Helios III estremamente traspiranti e fresche, oltre a favorire il drenaggio dell’acqua.

 

ALLACCIATURA

Le Helios III adottano un sistema di allacciatura tradizionale. Sebbene a un primo sguardo i lacci sembrino abbastanza sottili in realtà fanno il loro dovere. E la calzata tipica di La Sportiva non rende necessario tirarli troppo per tenere il piede al suo posto.

 

AMMORTIZZAZIONE

L’intersuola utilizza la tecnologia EVA-INJECTED, progettato per renderle allo stesso tempo ammortizzanti e reattive, e per mantenerne le proprietà nel tempo. In effetti le Helios, per essere una scarpa di appena 220 grammi, sono piuttosto morbide quando usate a velocità ridotte, dimostrando invece di essere una scarpa molto leggera a ritmi più sostenuti: se state cercando una scarpa ammortizzante non fa al caso vostro, ma non è secca.

Questa caratteristica le differenzia abbastanza dagli altri modelli della stessa categoria di altri brand. Sulla durabilità delle proprietà, c'è poco da temere perché probabilmente la suola vi abbandonerà prima dell’interusola.

Un’altra caratteristica che le differenzia dagli altri modelli La Sportiva è il drop basso (4 mm), che favorisce un appoggio naturale dell’avampiede senza costringere ad appoggiare troppo di punta.

 

CONCLUSIONI

Le Helios III sono una scarpa più versatile di quanto possa apparire: è adatta sia ai collinari allegri sia agli esercizi più specifici come fartlek e ripetute, anche su strada, se non avete voglia di acquistare una scarpa specifica solo per le uscite di qualità. In base alle caratteristiche del corridore e alle sue preferenze, ma anche del tracciato, potrebbero essere consigliate anche per VK e Skyrace.

 

LaSportiva Helios III scheda

 

LaSportiva Helios III scheda2