MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Anteprime e cronache

Moderatore: maudellevette

Regole del forum
Questa sezione è dedicata alle anteprime e ai racconti delle gare.
Nel titolo scrivete il nome della gara, la provincia e la data di svolgimento.
Avatar utente
baidus
Messaggi: 627
Iscritto il: 05/09/2010, 20:45
Località: Grenoble, Francia

MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da baidus »

Ciao forum ! :)

C'é qualcuno di voi che viene ad Annecy a fare la MaxiRace? Quest'anno é pure campionato europeo di corsa in montagna, se ho capito bene.

Io sarò alla partenza della 94km, il giro classico intorno al lago. Ora sto cercando su internet dove parcheggiare la macchina per dormirci dentro da buon dirtbag, visto che per dormire ad Annecy devi vendere un rene. Se qualcuno ha consigli :-)
Avatar utente
baidus
Messaggi: 627
Iscritto il: 05/09/2010, 20:45
Località: Grenoble, Francia

Re: MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da baidus »

-10 alla partenza, la tensione inizia a salire!

Tra i 2000 e passa atleti in partenza, ci saranno pure Mathieu Blanchard (3°, 4°, 2° all'UTMB) e Aurelien Dunand Pallaz (2° UTMB, 1° Hardrock, 1° Diagonale), non proprio degli scarsoni :lol:
Avatar utente
motosega
Messaggi: 1136
Iscritto il: 05/09/2014, 9:38
Località: In riva all'Adige

Re: MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da motosega »

baidus ha scritto: 22/05/2024, 7:33 -10 alla partenza, la tensione inizia a salire!

Tra i 2000 e passa atleti in partenza, ci saranno pure Mathieu Blanchard (3°, 4°, 2° all'UTMB) e Aurelien Dunand Pallaz (2° UTMB, 1° Hardrock, 1° Diagonale), non proprio degli scarsoni :lol:
Peccato non sia tappa di fantatrail, sennò ti mettevo a podio 8-) 8-) 8-)

Grande Massimo !!!
Avatar utente
baidus
Messaggi: 627
Iscritto il: 05/09/2010, 20:45
Località: Grenoble, Francia

Re: MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da baidus »

Podio sicuro :lol: :lol:

birra pagata Daniele, se passi a Grenoble ad agosto... ;)
Avatar utente
baidus
Messaggi: 627
Iscritto il: 05/09/2010, 20:45
Località: Grenoble, Francia

Re: MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da baidus »

-3 giorni alla partenza!

Sabato scorso fatto l'ultima uscita in montagna, giusto perché un amico me l'ha chiesto :-), un bel giro in quota sul percorso della Skyrace des Matheysins, bellissimo giro vicino a casa.

Ieri, mi son messo a provare il padel :shock: :lol: con 3 amici, e ora riposo fino alla partenza!

Per ridere: l'obiettivo della gara per me é arrivare prima dei miei due colleghi (gggiovani) che fan la gara con me. Ieri gli ho detto: bon dai, ci vediamo venerdì pomeriggio ad Annecy per bere una birra, e mi han risposto che non vogliono bere prima della gara :oops: .

Ah, sti giovani francesi... :lol:
Panda4x4
Messaggi: 61
Iscritto il: 03/09/2014, 15:43

Re: MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da Panda4x4 »

Rispolvero questo vecchio racconto, spero ti sia di buon auspicio.
p.s. con i giovani che rifiutano la birra prima hai già vinto.
Sono le sei, mi rigiro nel letto, la gara è terminata da appena otto ore non riesco a dormire, non riesco a riordinare i miei pensieri e le emozioni, tanta fatica troppa sofferenza, mi chiedo se ne valga la pena per la prima volta dopo aver tagliato il traguardo non ho pensato alla prossima sfida, ma a fare un passo indietro a rallentare forse a fermarmi almeno per un periodo.
Ma torniamo indietro, Tecnica Maxi Race, Annecy France, campionato mondiale di ultra trail, mi sono scritto mesi addietro stregato da un video di presentazione alla corsa, era da tempo che volevo provare una gara all’estero e questa mi sembrava una buona occasione.
La partenza per noi “umani” è fissata alle cinque alle tre e mezza partono i campioni e tra questi c’è Lisa che farà una gara straordinaria contribuendo per prima alla conquista del bronzo nella classifica a squadre.
Con puntualità vengono accesi i bengala che illuminano la notte di Annecy, si parte siamo in tantissimi più di duemila, lungo il percorso non si riuscirà mai ad essere soli, velocemente si entra nel bosco inizia ad albeggiare, non serve accendere la frontale siamo un lungo serpentone che sale, riecheggia di continuo la parola “gouche” serve ad indicare il lato del sorpasso da parte dei più veloci, la salita è estenuante 18 kilometri nel bosco mai uno squarcio di panorama, salgo senza fatica ma la testa è da un’altra parte, sono svuotato, il fisico lavora bene ma i pensieri sono tutti negativi, è subito crisi, certo dopo quindici kilometri non è di buon auspicio.
Avanti, avanti, arrivo al ristoro li trovo conforto, riparto ora sono più sereno, inizia la discesa di quelle odiose, sassi, radici e fango però non è male riesco a ad andare, il sole inizia a farsi alto fa caldo devo bere di continuo, ricomincio a salire, bosco solo bosco appena due scorci sul magnifico lago cinto dalle sue splendide montagne.
Prima del ristoro di mezza corsa, tre kilometri di asfalto sotto una canicola micidiale, vedo che tutti rallentano si fa veramente fatica, ma a bordo strada gli spettatori non mancano mai di incitarti, bravò, bravò, superbe è bello tanto entusiasmo fa piacere aiuta, ricevo anche un regalo inaspettato, un cartello dell’organizzazione indica che mancano “solo” 40 all’arrivo, il mio orologio ne segnava 46, maledetti gps.
Si ricomincia a salire, adesso ci sarà la parte più dura della gara, tanto dislivello circa 3000 metri, due salite cattive, ma mentre mi appresto ad entrare nel sentiero incontrò un papà con una bimba tetraplegica, mi sorride mi incoraggia, bonne chance mi augura, mi emoziono mi si inumidiscono gli occhi. Io faccio tutto questo per passione ma soprattutto per gioco mi sento piccolo dinnanzi alla loro fatica quotidiana ai loro sacrifici. Mi riprometto che questa gara la devo finire, la voglio dedicare a loro, al loro coraggio e allora vai, testa bassa e spingere, ripide rampe finalmente scompare la vegetazione si scopre la roccia si va in quota l’ Alta Savoia si mostra ed è bellissima, mi fermo cerco di fissare nella mente queste immagini, saranno poi questi i ricordi che restano.
Si scende discesa impegnativa, lunga, non riesco a far andare le gambe è veramente una sofferenza, ma i kilometri passano il tempo anche, capisco che oramai ci sono che adesso nulla mi può fermare, il cielo si incendia di rosso, inizia a scendere la notte ma il lago è li, lo vedo vorrei tuffarmi, ma devo solo pazientare, ci sono, ultimo kilometro tra due ali di folla che applaude, i bimbi mi porgono il cinque sono quasi le 22, è finita.
Bimba, papà questa è per voi campioni.
pfacciocchi
Messaggi: 30
Iscritto il: 14/07/2011, 12:58

Re: MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da pfacciocchi »

Panda4x4 ha scritto: 29/05/2024, 13:09 Rispolvero questo vecchio racconto, spero ti sia di buon auspicio.
....
Che bel racconto! Complimenti!
Avatar utente
baidus
Messaggi: 627
Iscritto il: 05/09/2010, 20:45
Località: Grenoble, Francia

Re: MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da baidus »

Ciao Panda, grazie mille per il bel racconto!
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 3226
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da mircuz »

Grazie Panda, forza, Baidus!!
Avatar utente
baidus
Messaggi: 627
Iscritto il: 05/09/2010, 20:45
Località: Grenoble, Francia

Re: MaxiRace Annecy (Francia) 01-02.06.2024

Messaggio da baidus »

Pre-gara

Venerdì pomeriggio, lavoro fino alle 14 e poi un'oretta di macchina per andare ad Annecy. Parcheggio, e poi qualche km lungolago per fare due passi in centro e a ritirare il pettorale. Là ritrovo i miei due colleghi, a cui propongo di bere una birretta. "No, no, preferiamo bere acqua"....insomma, si comincia bene. Bevo la mia birra in solitaria e li lascio là a gironzolare per gli stand, è la loro prima gara lunga e sono molto emozionati.
Ripasso per il centro, pizza per asporto e poi alla macchina, che sarà la mia base vita per i prossimi giorni. Alle 21 cerco di dormire, ma tra traffico, luce e rumori non sarà la notte migliore. Tanto la sveglia arriva presto, alle 3:45.

Gara

Alle 5 siamo in 2000, divisi in cinque gruppi con partenze scaglionate di qualche minuto per evitare i rallentamenti. Pronti via, e le persone intorno a me partono come se fosse una 10km. Pazienza, tanto li riprendo. Mi ritrovo subito in fondo al mio gruppo, ma dopo 4 km si inizia a salire e lì le cose cambiano. Le salite sono abbastanza corribili, niente muri verticali, e nonostante la massa di persone é possibile sorpassare. Quello che rallenta, e rallenterà tutti, é il fango. Mai vista una roba simili, o forse solo nella partita scapoli/ammogliati di Fantozzi. Per fortuna il tempo non è male, con sprazzi di sole, ma le temperature restano basse.

La prima metà di gara passa veloce, sto bene e le gambe girano come non mai. Quando spiana riesco a rilanciare, e son bene rispetto all'orario che mi ero prefissato. Metà gara arriva, con il mega ristoro di Doussard. 7h13 per 48km, tutto va secondo i piani anzi quasi meglio.

Riparto dal ristoro e inizia la salita più lunga della gara. La stanchezza c'é ma le gambe stanno bene e la testa pure. La seconda parte di gara é quella considerata più tecnica, ma si parla comunque di montagne basse e i sentieri non sono difficili. Il fango però é onnipresente, dopo un po' ci si fa l'abitudine ma é stancante.

I km passano bene, son sorpreso di non aver avuto ancora una crisi, sarà che sto mangiando di tutto! Al 75km c'é l'ultima salita lungo, quasi 1000m, ma anche questa passa bene e la vista sul lago é splendida. Ora non restano che gli ultimi 7km, e visto che l'obiettivo delle 15 ore sembra fattibile ce la metto tutta.

Alla fine arriverò in 14h57', un metronomo :D , super soddisfatto per come ho gestito la gara, é stata la giornata perfetta. A fine gara c'é birra a volontà :D , ma il stato fisico e il freddo non mi permette di berne più di una. Poi ho ancora 3km da fare verso la macchina, con una scatola di sushi in mano. Mangio, e mi infilo nel sacco a pelo in bagagliaio. Vi lascio immaginare l'odore in auto stamattina.... Sveglia alle 6h30, e via a casa in tempo per fare colazione con la famiglia :-)


Nota generale
La gara é bella, vale davvero la pena. Annecy é un gioellino e le viste sul lago sono splendide.
Occhio ai ristori: su 93km, ci sono solo 3 ristori con cibo (ristori pantagruelici, pasta ottima a Doussard, torte salate di tutti i tipi, formaggi, brodo, anguria,....) ma restano comunque 3. Il resto sono fontane con acqua...
Rispondi